Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

20/10/2014 - Incontro del Presidente Grasso con il Jefe de Gabinete de Ministros, Jorge Capitanich

Data:

31/10/2014


20/10/2014 - Incontro del Presidente Grasso con il Jefe de Gabinete de Ministros, Jorge Capitanich

Il 20 ottobre alle ore 12 presso la Casa Rosada, il Presidente del Senato della Repubblica italiana, Pietro Grasso, accompagnato dall’Ambasciatore di Italia in Argentina, Teresa Castaldo, ha incontrato il Jefe de Gabinete de Ministros della Repubblica argentina, Jorge Capitanich, accompagnato dal Segretario generale alla Presidenza della Repubblica, Oscar Parrilli.
L'incontro ha soprattutto consentito di compiere un'analisi ad ampio raggio delle eccellenti cooperazioni bilaterali in atto e delle possibilità di un approfondimento delle stesse.
Il Jefe de Gabinete de Ministros della Repubblica argentina, Jorge Capitanich, ha illustrato le opportunità per le imprese italiane in Argentina, anche nel quadro di più approfondite relazioni tra il Mercosur e l'Unione Europea,  e si è mostrato interessato alla disamina compiuta dal Presidente Grasso sulle riforme che l'Esecutivo italiano ha messo in cantiere (la riforma del Senato, la legge elettorale, la riforma del mercato del lavoro e la riforma della giustizia) e sul tema dell'immigrazione.
In conclusione, il Presidente Grasso si è soffermato sulla grande opportunità che Expo-Milano 2015 rappresenta per l'Argentina, uno dei maggiori produttori mondiali di commodities agricole e beni alimentari, e si è felicitato per la decisione del Paese di partecipare con un proprio padiglione di circa 2000 metri quadrati.


Incontro del Presidente Grasso con il Capo di Gabinetto della Presidenza della Nazione, Jorge Capitanich

Incontro del Presidente Grasso con il Capo di Gabinetto della Presidenza della Nazione, Jorge Capitanich

Incontro del Presidente Grasso con il Capo di Gabinetto della Presidenza della Nazione, Jorge Capitanich


483