Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Visita del Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Moavero Milanesi, a Buenos Aires

Data:

28/02/2019


Visita del Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Moavero Milanesi, a Buenos Aires

Buenos Aires, 28 feb 14:44 - (Agenzia Nova) - Il ministro degli Esteri e della cooperazione italiano, Enzo Moavero Milanesi, ha incontrato in mattinata a Buenos Aires il presidente argentino Mauricio Macri. Il titolare della diplomazia italiana ha ripassato con il capo di Stato argentino i punti di intesa raggiunti ieri nella bilaterale con il ministro degli Affari Esteri, Jorge Faurie riguardo al rafforzamento dell'Accordo di amicizia e cooperazione privilegiata del 1998. Previsto per oggi anche un incontro con lo speaker del Senato argentino, Federico Pinedo, e l'inaugurazione del primo ufficio di collegamento a Buenos Aires tra la Gendarmeria argentina e la Guardia di Finanza italiana, nel quadro della cooperazione strategica avviata tra le due istituzioni.

Al termine della bilaterale di ieri, Faurie e Moavero avevano manifestato la volontà di aggiornare e rafforzare la cooperazione strategica tra i due paesi in materia di politica estera e di incrementare le relazioni non solo commerciali, ma anche scientifiche e culturali. "La matrice di questa rinnovata cooperazione", ha detto Moavero in una conferenza stampa congiunta, "sarà data dal rinnovato Accordo di amicizia e cooperazione privilegiata", esistente fin dal 1998, all'interno del quale verranno incorporati nuovi elementi. "Ci sarà sicuramente l'elemento economico in un'ottica in particolare delle piccole e medie imprese, che rappresenta la realtà più dinamica in Italia ed una realtà estremamente concreta e positiva qui in Argentina" ha specificato il ministro.

"Dobbiamo mettere i piccoli imprenditori da una parte e dall'altra dell'Atlantico in diretta comunicazione tra loro per sviluppare iniziative nei campi e nei rispettivi settori di attività" ha aggiunto il ministro, che ha quindi annunciato che il campo di azione dell'accordo verrà allargato anche a "iniziative laddove ancora non ci sono "e a "esplorare settori nuovi, come quello della cooperazione nel settore dell'educazione". Una parte importante delle consultazioni riguarderà inoltre lo sviluppo scientifico e tecnologico. "Cavalcare l'innovazione è fondamentale per qualsiasi economia avanzata ed è fondamentale per lo sviluppo del benessere delle persone, farlo insieme rappresenta un fatto importantissimo", ha quindi spiegato il massimo rappresentante diplomatico italiano.

Dal punto di vista della cooperazione strategica Moavero ha precisato che i due paesi hanno "pensato di stabilire un meccanismo di collegamento diretto e di consultazione permanente su tutte le posizioni da assumere anche nei contesti internazionali sia rispetto a questioni che possono sorgere che rispetto a candidature concrete nelle varie istanze internazionali". Il ministro italiano ha quindi sottolineato "l'importanza del collegamento e della posizione comune con l'Argentina riguardo ai progetti di riforma del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite".

Nel tardo pomeriggio di oggi (ora locale) è previsto l'arrivo di Moavero a Montevideo, terza tappa del tour sudamericano iniziato lo scorso 25 febbraio in Paraguay. L'attività ufficiale del ministro in Uruguay, segnalano ad "Agenzia Nova" fonti della locale ambasciata italiana, inizierà il 1 marzo e avrà come punto principale la riunione con il suo omologo sudamericano, Rodolfo Nin Novoa. Oltre al ministro degli Esteri, il ministro Moavero incontrerà la vice presidente della Repubblica e presidente del Senato, Lucia Topolansky, oltre ai rappresentanti delle istituzioni della comunità italiana ed una delegazione di imprenditori e membri della Camera di Commercio.

Tra i temi in agenda vengono sottolineati quelli legati alla cooperazione politica, soprattutto alla luce della prima riunione del meccanismo di consultazioni politiche che si è svolta lo scorso 29 gennaio a Roma alla presenza dei sottosegretari Guglielmo Picchi per l'Italia e Ariel Bergamino per l'Uruguay. In tema economico, si parlerà invece di rafforzamento delle relazioni commerciali, con un interscambio in crescita (nei primi 9 mesi del 2018 l'interscambio bilaterale è stato di circa 416 milioni di Euro, in aumento del 15 per cento rispetto allo stesso periodo del 2017) e la istituzione lo scorso novembre di una nuova Camera di Commercio italo-uruguaiana. In ambito culturale, i temi in agenda riguardano la promozione culturale e linguistica, con al centro una serie di iniziative coordinate dall'Ambasciata e volte alla reintroduzione dell'insegnamento dell'italiano come materia curriculare nel sistema scolastico pubblico uruguaiano. (Abu)

Galleria fotografica della Visita:

saluto min. moavero milanesi con min. faurie 

Saluto Min. Moavero Milanesi con Min. Faurie

conferenza stampa

Conferenza Stampa Min. Esteri argentino

cerimonia plaza san martin

Cerimonia Plaza San Martin

inaugurazone uff. di coll. della gdif in bsas

Inaugurazone Uff. di Coll. della GdiF in BsAs

visita al congresso della nazione 2 

Visita al Congresso della Nazione

cerimonia di chiusura mostra afrodite al mba 

Cerimonia di chiusura mostra Afrodite al MBA

visita palazzo italia teatro

Visita Palazzo Italia - Teatro Coliseo

foto de 81512610

Visita Palazzo Italia - IIC

 visita palazzo italia

Visita Palazzo Italia

visita al parque de la memoria

Visita al Parque de la Memoria

saluto al personale

Saluto al personale Ambasciata

Rassegna stampa:

28/02/2019

LA NACION
PERFIL
EL CRONISTA
LA PRENSA
TELAM
ÁMBITO INTERNACIONAL
CANCILLERIA ARGENTINA

GENDARMERÍA NACIONAL
SPANISH XINHUANET
MUNDO SPUTNIK NEWS

27/02/2019

LA NACION
PRENSALATINA
GRUPO LA PROVINCIA
GLOBOVISION

 

 


779