Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Inaugurazione Mostra “ Gino Bartali, giusto tra le nazioni, campione di ciclismo e d’umanità” presso il Museo dell’Olocausto

Data:

06/03/2019


Inaugurazione Mostra “ Gino Bartali, giusto tra le nazioni, campione di ciclismo e d’umanità” presso il Museo dell’Olocausto

Alla presenza del Ministro italiano dell’Istruzione, Marco Bussetti, il Sottosegretario argentino per la protezione dei diritti umani, Jose’ Brian Schapira, la nipote del ciclista, Gioia Bartali e il Segretario Generale del Museo, Ariel Schapira, è stata inaugurata la Mostra “ Gino Bartali, giusto tra le nazioni, campione di ciclismo e d’umanità” presso il Museo dell’Olocausto.

La mostra è stata organizzata dall’Ambasciata d’Italia in Argentina, in collaborazione con il Museo dell’Olocausto di Buenos Aires, nel quadro delle attività della Presidenza italiana dell’International Holocaust Remembrance Alliance (IHRA), che ripercorre le fasi salienti della sua carriera, i suoi successi sportivi e le imprese a rischio della propria incolumità per salvare numerose vite umane.

Si celebra una figura straordinaria del panorama sportivo italiano, uno dei grandi protagonisti del ciclismo internazionale. Oltre che per le gesta sportive, Bartali si distinse però anche per il coraggio dimostrato collaborando a salvare dalla deportazione numerose famiglie di ebrei (si stima che ne abbiano beneficiato circa 800 persone) e nascondendo la famiglia Goldenberg in una casa di sua proprietà a Firenze. Tra il settembre 1943 e il giugno 1944, il ciclista toscano fece infatti parte di una rete di salvataggio: agendo come corriere, egli faceva la spola fra Firenze e Assisi portando fotografie e informazioni necessarie a produrre i documenti che poi riportava indietro, nascosti dentro la canna della bicicletta, svitando il sellino.

Nel 2006 il Presidente della Repubblica italiana ha conferito alla memoria di Gino Bartali la Medaglia d’oro al valore civile. Nel 2013 è stato dichiarato ‘Giusto tra le nazioni’ dallo Yad Vashem, il memoriale ufficiale israeliano delle vittime dell’Olocausto fondato nel 1953. Il 2 maggio del 2018 Gino Bartali è stato nominato cittadino onorario postumo di Israele.

La mostra è visitabile previo appuntamento il martedì e il giovedì. Cliccare per informazioni e prenotazioni

Inizio: venerdì 15 de marzo 2019

Fine: lunedì 15 aprile 2019

RECAPITI MUSEO

Email: info@museodelholocausto.org.ar

Teléfono: 1147868602

gioia bartali 3

Foto: Infobae

Rassegna Stampa:

15/03/2019 - Museo del Holocausto

11/03/2019 - Clarín

09/03/2019 - Infobae

08/03/2019 - Comunidades

06/03/2019 - Visavis

 


790