Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Cooperazione universitaria Italia – Argentina. Seminario del Consorzio Interuniversitario Italia-Argentina

Data:

04/06/2020


Cooperazione universitaria Italia – Argentina. Seminario del Consorzio Interuniversitario Italia-Argentina

La Vice Ministra italiana degli Esteri, Marina Sereni, il Ministro dell’Istruzione argentino Nicolas Trotta, l’Ambasciatore d’Italia Giuseppe Manzo e la Segretaria Generale dell’IILA, Antonella Cavallari, sono intervenuti oggi a una video conferenza organizzata dal Consorzio Universitario Italiano per l’Argentina – CUIA, per illustrare a Università pubbliche e private argentine le opportunità di collaborazione con i 27 atenei italiani facenti parte del Consorzio. Vi hanno preso parte oltre 180 partecipanti e un centinaio di università di entrambi i paesi.

Nel suo intervento, la Vice Ministra Sereni ha richiamato i profondi legami storici tra i due paesi e sottolineato l’eredità italiana come parte integrante della cultura argentina. La Vice Ministra ha inoltre illustrato linee, strumenti e dati relativi sia alla promozione della cultura e lingua italiana (citati i 450 eventi qui organizzati nel 2019, il ruolo del Teatro Coliseo e del ciclo Italia XXI, gli oltre 80.000 studenti di lingua italiana, l’apertura di 5 nuove scuole bilingue) sia alla cooperazione scientifico-accademica lungo le priorità identificate dall’Accordo di collaborazione culturale 2019-2023 e dall’Accordo di Collaborazione Scientifica e Tecnologica 2020-2022.

“Quella odierna costituisce il seguito concreto e operativo della riunione del 5 maggio scorso” ha evidenziato l’Ambasciatore “un’occasione che consente a rappresentanti dell’Accademia e dei rispettivi Governi di condividere la propria visione sulla cooperazione universitaria bilaterale, dalla quale, sono certo, scaturiranno nuove iniziative di collaborazione scientifico-didattica”.

D’altra parte la cooperazione universitaria, scientifica e tecnologica è uno dei pilastri delle relazioni Italia-Argentina, ha proseguito l’Ambasciatore, che ha colto l’occasione per richiamare alcuni dati: oltre 200 Accordi di cooperazione tra università attivi, il Protocollo di collaborazione scientifica e tecnologica, che ha consentito di finanziare 10 progetti di mobilità di ricercatori e 5 progetti di grande rilevanza su temi di mutuo interesse, mentre il Protocollo di collaborazione culturale ed educativa ha incluso il finanziamento di borse di scambio per studi post grado, le 21 borse di studio erogate l’anno scorso dal Governo italiano a studenti argentini, incluse per la ricerca nel settore satellitare (nell’ambito della collaborazione tra le rispettive Agenzie spaziali ASI e CONAE) e, infine, le numerose attività di formazione e seminariali organizzate dal Centro italo-argentino di alti studi, frutto di un accordo tra l’Ambasciata e l’Università di Buenos Aires.

cuia amb manzo

cuia trotta

vice ministra italiana degli esteri marina sereni

francesca cavallari

 


963