Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Italia-Argentina: nuovo accordo con università per cooperazione scientifica e lingua italiana.

Si è svolta oggi, in formato online, la cerimonia della firma del protocollo d’intesa tra l’Ambasciata d’Italia a Buenos Aires e l’Università Nazionale di Cuyo della Provincia di Mendoza che da’ vita al Centro Italo Argentino di Cuyo (CITA). Il Protocollo e’ stato sottoscritto dall’ambasciatore italiano in Argentina Giuseppe Manzo e dal Rettore di UNCUYO Daniel Pizzi.

“Intendiamo avviare un nuovo polo di eccellenza per la cooperazione accademico-scientifica e la promozione della lingua italiana in Argentina” ha commentato l’ambasciatore Manzo, che ha sottolineato che il Centro costituirà un importante strumento e un punto di rifermento per la Provincia di Mendoza, ma anche per la regione di Cuyo, un’area ove risiede una comunità di circa 80.000 italiani.

L’accordo prevede lo sviluppo della ricerca e della collaborazione finalizzata a produrre e diffondere nuove conoscenze, attraverso gli scambi di personale accademico, borsisti, studenti universitari di grado, post-grado, dottorato di ricerca e master, al fine di sviluppare attività di insegnamento, di ricerca e il trasferimento tecnologico delle conoscenze scientifiche, ma anche mediante la realizzazione di seminari, conferenze, tavole rotonde e seminari carattere accademico e scientifica.

Il Centro nasce altresì con l’obiettivo di promuovere lo studio della lingua e della cultura italiana in tutti i livelli educativi, in particolare attraverso l’istituzione di un “Professorato” di italiano in grado di abilitare insegnanti di lingua italiana e aumentare l’offerta di tale insegnamento.