Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Rientro in Italia della “Nuova Mobilità”

Il Governo italiano è impegnato a incentivare il rientro della cosiddetta “nuova mobilità” italiana, attraverso benefici fiscali in favore di lavoratori, docenti e ricercatori, nonché di pensionati e sportivi professionisti che avessero deciso di trasferire la propria residenza in Italia.

Attraverso una recente circolare, l’Agenzia delle Entrate (Allegato 1) chiarisce alcuni dubbi interpretativi in merito all’opzione per l’estensione della fruizione degli incentivi per il rientro in Italia di docenti e ricercatori. Il Ministero dell’Università e della Ricerca ha inoltre pubblicato un decreto per la mobilità di docenti e ricercatori (Allegato 2).

Si ricorda che l’effettiva applicazione dei benefici fiscali dipende dalla situazione personale di ciascun contribuente e che occorre sempre far riferimento ai testi normativi e le istruzioni fornite dall’Agenzia delle Entrate: www.agenziaentrate.gov.it/portale/.