Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Cerimonia di restituzione di monete antiche da parte del Governo argentino al Governo italiano.

Fotone

Si è svolta oggi, presso la residenza dell’Ambasciatore d’Italia Fabrizio Lucentini, la cerimonia ufficiale di restituzione, da parte del Governo argentino al Governo italiano, di 450 monete antiche sequestrate il 9 gennaio 2011 in possesso di un cittadino italiano, durante un controllo effettuato presso l’aeroporto internazionale di Ezeiza “Ministro Pistarini”.

Alla cerimonia, inaugurata dall’Ambasciatore Lucentini, ha partecipato il Colonnello Mario Mettifogo, Vice Comandante del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale (TPC) venuto appositamente in missione dall’Italia, in coordinamento con il Servizio di Cooperazione Internazionale di Polizia italiano, per recuperare le monete trafugate. Hanno inoltre partecipato Autorità locali di altissimo livello come la Ministra della Sicurezza della Repubblica Argentina Patricia Bullrich, il Segretario di Cultura Leonardo Cifelli, il Capo della Polizia Federale Argentina Luis Alejandro Rollé e la Direttrice della Agenzia delle Entrate (Afip) Florencia Lucila Misrahi.

L’evento è stato organizzato dall’Ambasciata d’Italia a Buenos Aires insieme alle Autorità di Polizia e Doganali argentine, al Ministero del Capitale Umano, al Ministero delle Relazioni Esterne, del Commercio Internazionale e del Culto della Nazione Argentina, e al Comando Carabinieri TPC.

La restituzione dei beni dimostra concretamente l’eccellente stato delle relazioni tra Italia e Argentina e la reciproca, proficua collaborazione nei settori della diplomazia della legalità e della tutela del patrimonio culturale.