Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Celebrazioni a Palazzo Alvear per il 77° anniversario della Repubblica Italiana

News Festa della Repubblica

Si sono svolte oggi a Palazzo Alvear, sede dell’Ambasciata d’Italia a Buenos Aires, le celebrazioni per il 77° anniversario della Repubblica Italiana. Alla presenza di Autorità argentine, rappresentanti del corpo diplomatico e della comunità italiana, personalità del mondo dell’imprenditoria, della cultura e dell’informazione, l’evento ha rappresentato l’occasione per celebrare lo speciale legame di fratellanza che unisce Italia e Argentina.

“Italia e Argentina sono Paesi fratelli” – ha ricordato l’Ambasciatore Fabrizio Lucentini – “non solo per la storia comune di emigrazione, le affinità culturali, la forte presenza economica italiana nel Paese, ma anche per la ferma adesione ai principi universali di libertà, pace e rispetto dei diritti”. Come sottolineato dall’Ambasciatore, proprio in virtù di tale profonda e sentita comunanza di valori, l’Italia continuerà a rinnovare l’invito a che l’Argentina si pronunci a favore della candidatura di Roma a Sede dell’Esposizione Universale 2030.

Nel quadro delle celebrazioni per la Festa della Repubblica è stata inoltre inaugurata l’esposizione fotografica “Roma eterna evoluzione”, realizzata dall’Ambasciata d’Italia a Buenos Aires in collaborazione con l’agenzia di stampa italiana ANSA. La mostra, che a partire da oggi è possibile ammirare sul perimetro esterno dell’Ambasciata, punta a promuovere la candidatura di Expo 2030 Roma attraverso una selezione di foto che valorizzano i diversi ambiti in cui da sempre la Città Eterna eccelle, come architettura, integrazione tra culture, moda e cinema. L’iniziativa rientra inoltre in un ricco ventaglio di attività culturali organizzate dall’Ambasciata d’Italia a Buenos Aires per il mese corrente nell’ambito dell’azione a sostegno della candidatura di Roma. Dal 7 al 21 giugno, si svolgerà difatti presso il Centro Cultural Borges e la Facoltà di Architettura, Design e Urbanismo dell’Università di Buenos Aires il ciclo cinematografico “Roma mágica”, sette pellicole dal secondo dopoguerra a oggi in cui la capitale italiana ha un ruolo da protagonista (clicca QUI per maggiori dettagli). Il 15 giugno è poi in programma l’inaugurazione presso il Palazzo Barolo della mostra fotografica “Dolce Roma. Fotografie di Tazio Secchiaroli”, una significativa esposizione di oltre 90 fotografie della Roma della “Dolce Vita” che sarà possibile visitare fino al 7 luglio (ulteriori informazioni disponibili QUI).

L’Orchestra Accademica e gli allievi e le allieve di Canto Lirico dell’Instituto Superior de Arte del Teatro Colón, con la direzione musicale e gli arrangiamenti del Maestro Pablo Bocchimuzzi, hanno accompagnato le celebrazioni del 2 giugno con l’esecuzione degli inni italiano e argentino e delle arie “Perché mai se son tradito” de “Il Turco in Italia”, interpretata dal tenore Norberto Miranda, e “Un bel dì vedremo” dall’opera “Madama Butterfly”, interpretata dalla soprano Paola Soneghetti. Entrambe le opere rientrano nel programma di “Divina Italia”, iniziativa nata dalla proficua collaborazione tra il Teatro Colón, l’Ambasciata d’Italia a Buenos Aires e l’Istituto Italiano di Cultura di Buenos Aires che vede l’Italia – designata Paese invitato per le stagioni teatrali 2023 e 2024 (primo semestre) del prestigioso teatro argentino – al centro della programmazione del Teatro Colón con una corposa presenza di opere, di artisti e di produzioni teatrali italiani (clicca QUI per maggiori informazioni).

L’Ambasciata d’Italia a Buenos Aires ringrazia gli sponsor e quanti hanno contribuito alla realizzazione dell’evento, in particolare: ITA Airways; Alfa Romeo; Beta Motor; Campari; Catena Zapata; Cucina Paradiso; Digimpex – Pasta Divella; Ducati; Ferrero; Fratelli Branca; Gancia; Geson – San Giorgio; Ike Milano – Cucina italiana; Italpast – Delizie italiane; Lavazza; Mauro.It – Ristorantino; Nuvola – Pizzeria artigianale Raggio Osteria; Renatto – Cucina italiana; Scrocchiarella – Forno e cucina; Scuola Pizzaioli; Silos – Say Cheese; ENIT – Agenzia Nazionale del Turismo e gli chef italiani di BACI.

Il discorso completo dell’Ambasciatore Fabrizio Lucentini in occasione delle celebrazioni per il 2 giugno è disponibile sul canale YOUTUBE dell’Ambasciata.